perché con le estensioni non si può fare tutto

Dal blog di Maestro Alberto arriva una bella presentazione di un'estensione per proteggere i bimbi dai contenuti maliziosi del Web che mal si adattano ad un pubblico di minori. Nonostante non abbia assolutamente provato l'estensione, credo ci siano metodi pmigliori per limitare l'accesso ai contenuti sul Web. I problemi che possono essere legati all'uso di un'estensione per adempiere allo scopo sono:

  • le estensioni possono essere disinstallate;
  • si può creare un nuovo profilo;
  • esiste il safe-mode.

Il primo problema può essere aggirato in maniera più o meno furba impedendo agli utenti di disinstallare l'estensione, il modo più intelligente è farlo da riga dei comandi:

firefox -lock-item {GUID}

dove GUID è il codice associato all'estensione, ricavabile scompattando il file XPI con 7-Zip e aprendo il file install.rdf.

Per quanto riguarda la creazione di nuovi profili, impostando il file profile.ini in sola lettura si dovrebbe rendere abbastanza difficile tale operazione. Il vero problema è che in ogni caso Firefox può essere avviato in modalità provvisoria e in questo modo tutte le estensioni installate vengono disattivate :-P. Se comunque volete utilizzare l'estensione in oggetto, assicuratevi almeno di seguire i consigli di cui sopra e di togliere il collegamento dell'avvio in safe-mode (no-extensions) dal menu Start :-).

Se quello che si vuole è avere una white list di siti ai quali è consentito l'accesso, credo si possa fare inserendo un IP non valido per il server DNS e inserire manualmente gli IP e gli HOSt dei siti permessi nel file "HOSTS.",. In ogni caso ritengo che,per un uso domestico, sia consigliabile l'utilizzo di software appositi come: Naomi, e per un uso scolastico ricorrere a dei proxy per il filtraggio dei contenuti consentiti.

Una cosa utile potrebbe essere quella di creare un DNS (stile OpenDNS) che invece di bloccare i contenuti phishing blocchi i contenuti non adatti ad un'utenza di minori, e anche in questo caso ci sarebbe un modo per permettere ai bimbi "furbi" di aprire lo stesso i siti bloccati.

AGGIORNAMENTO: vedo che ne parla anche Rossano Orlandini su mozillalinks.

3 Responses to “perché con le estensioni non si può fare tutto”


Leave a Reply