[Indovinello] Vediamo chi sa piegare un foglio di carta…

questo indovinello mi è venuto in mente dopo aver visto una conferenza su TED e l’ho messo sul mio profilo Facebook, però ho visto che sembra più complicato di quanto io pensassi e quindi, visto che passavo di qua per aggiornare WordPress, lo condivido anche qui.

Lo scopo dell’indovinello non è quello di stabilire l’esatta distanza in millimetri, metri o chilometri, ma di scegliere una delle dieci opzioni fra quelle proposte (una è corretta).

L’indovinello

Supponendo di avere un foglio di carta dello spessore di un decimo di millimetro (è lo spessore di un normalissimo foglio di carta) “abbastanza grande” da poter essere piegato per 50 volte, a quale delle seguenti grandezze si avvicina lo spessore del blocco dopo la cinquantesima piega?

Possibili risposte

  1. spessore di una moneta (qualche millimetro)
  2. una sigaretta (qualche centimetro)
  3. l’altezza di una persona adulta
  4. la torre Eiffel (324 metri)
  5. il monte Everest (8848 metri)
  6. il fiume Po (650 chilometri)
  7. un giro del mondo (40000 chilometri)
  8. la distanza Terra Luna (384000 chilometri)
  9. la distanza Terra Sole (150 milioni di chilometri)
  10. un anno luce o più (circa 63000 volte la distanza Terra Sole o più)

Per determinare l’esatto spessore raggiunto probabilmente serve una calcolatrice, siccome è sufficiente indovinare l’ordine di grandezza, si può fare anche a mente facendo una buona approssimazione, comunque Google è anche un’ottima calcolatrice.

Se qualcuno obietta, a ragione, che l’ingegneria dei materiali non ci consente di piegare 50 volte un foglio di carta, può continuare segando il blocco di carta e mettere le due metà una sopra l’altra.

Soluzione

8 Responses to “[Indovinello] Vediamo chi sa piegare un foglio di carta…”


  • Mozilla Firefox 31.0 Windows XP

    La risposta sembra facile: 0,10 mm x 50 = 5 mm (cioè la numero 1) spessore di una moneta).
    Ma probabilmente non è così…

  • Mozilla Firefox 39.0 Windows XP

    Ho messo la soluzione 🙂

  • Mozilla Firefox 38.0 Windows XP

    Posso proporne uno io, made in miki64, su ispirazione di un fumetto?
    Un aiuto: più che l’aritmetica, davvero semplice anche se sembra complessa, conta la logica….

    Su un autobus in partenza da Lecce per Pescara viaggiano tutti passeggeri adulti.
    In una sosta a Foggia, vengono comprati un panino e una bibita a testa, che costano rispettivamente € 3.00 e € 2.00, per un totale di spesa di € 80,00.
    Sapendo che il prezzo del biglietto è di € 31.00 a persona e sapendo che nelle tappe intermedie del’autobus nessun passeggero salirà più a bordo, sapreste indicare l’incasso globale in € dei biglietti per quella corsa?

  • Mozilla Firefox 43.0 Windows XP

    Ciao @miki64,
    se vuoi ti rispondo io, ho un dubbio sul fatto che il ristoro sia più o meno incluso nel prezzo.
    Se lo è, 416.

  • Mozilla Firefox 38.0 Windows XP

    Il ristoro non è compreso nel prezzo del biglietto, ovviamente, perché è stato tutto acquistato all’autogrill autostradale (davo per scontato che si capisse).
    Quindi
    Aspettiamo qualche altro e poi fornirò la risposta, ciao.

  • Mozilla 38.0 Linux

    Allora, il ragionamento è questo.

    Dobbiamo determinare il numero delle persone a bordo dell’autobus.
    Prima di tutto sono stati spesi 80 euro, per seconda cosa sappiamo che un panino e una bibita a testa costano rispettivamente € 3.00 e € 2.00, cioè a testa ciascuna persona ha pagato (€ 3.00 + € 2.00) € 5.00.
    Quindi € 80.00 diviso € 5.00 è pari a € 16.00 e ovviamente hanno mangiato 16 persone.
    Sapendo che il prezzo del biglietto è di € 31.00 a persona, ne consegue che l’incasso globale in € dei biglietti per quella corsa (ovviamente il ristoro non è compreso nel prezzo del biglietto) è di € 465.00.
    Ti tornano i conti, Sandro? 😉

  • Mozilla Firefox 45.0 Mac OS X 10

    Si, hai ragione, non contavo l’autista 🙂

  • Mozilla Firefox 38.0 Windows XP

    Ecco, hai svelato il piccolo ragionamento che c’era da fare sul numero di “persone”!
    Bravo!
    Ciao.

Leave a Reply