I cloni di Digg

Oggi leggendo i feed RSS a tema generati con Bloglines mi sono accorto che è nato un nuovo portale italiano per la raccolta delle notizie: Diggita. Chiaramente ispirato al più famoso Digg, il sito è basato su Pligg un CMS Opensource che necessita solo di PHP e MySQL per girare, motivo per cui sono sicuro che di portali simili ne nasceranno altri, magari più tematici.

Esistono altri siti costruiti con Pligg (fra cui Foxiewire a cui sono iscritto) e il funzionamento è sempre lo stesso: si può segnalare una notizia che verrà poi commentata e votata dagli altri utenti.

Ora non so se questo progetto avrà successo omeno, molto dipenderà dagli utenti che vi parteciperanno, ma di sicuro un vantaggio rispetto ad altri siti di questo genere ce l'ha (almeno dal punto di vista dell'utente). Il sito permette infatti all'utente di inserire il proprio ID Adsense, permettendogli così di guadagnare in base al numero di click fatti sugli annunci pubblicitari che appariranno sulle notizie da lui segnalate. Insomma, stavolta l'utente non è più solo colui che fa crescere il sito ma rischia anche di guadagnarci qualcosa.

Rispetto a Oknotizie ci sono anche altri due vantaggi:

  • la notizia appare con una breve descrizione che aiuta a comprendere meglio l’argomento trattato;
  • c’è qualche categoria in più.

Sono curioso di vedere se questo sito avrà successo o meno :-P.

AGGIoRNAMENTO: Cose che si potrebbero migliorare:

  • la traduzione in italiano di Pligg: bookmark toolbar è barra dei segnalibri !
  • personalizzare il foglio di stile utilizzato, magari usando dei bottoni personalizzati
  • lasciare il “Powered by Pligg” a fondo pagina.

Toh, ecco il primo trackback che ricevo, sono quasi emozionato :-).

4 Responses to “I cloni di Digg”


  • Io ho recentemente scoperto questo
    http://fai.informazione.it/
    Molto simile a tutti gli altri ma italiano…

  • Carino anche questo :-, è pure fatto in casa.
    Credo che visto il successo di Digg molti cercheranno di scimiottarlo/introdurlo nella realtà italiana, bisognerà vedere se qualcuno di questi portali riuscirà ad acquisire una certa reputazione, e una comunità abbastanza numerosa per dargli una ragione di esistere.
    A dire il vero, io Pligg ce l'ho in locale perché volevo usarlo per segnalare le notizie interessanti che trovavo in giro per i blog e renderle disponibili via feed RSS assieme ai post del blog. Ho comunque rinunciato visto che il gioco non vale la candela: troppo lavoro e poi magari non le legge nessuno.
    Piuttosto, mi piacerebbe che come per il Digg vero, si potesse avere una API per mostrare le notizie votate e sottoscritte (e non solo quelle sottoscritte) nella barra laterale :-).
    Io mi aspettavo di più da Oknotizie che ha dietro di sé Alice e Merzia, qualche feature in più anche per i publisher avrebbero potuto implementarla.
    Mah, staremo a vedere,in ogni caso ci tengo a sottolineare che quelli basati su Pligg danno la possibilità agli utenti di pubblicare i loro annunci pubblicitari e di guadagnarci qualcosa. (a dire il vero da foxiewire non è arrivato un cents, ma visto il target di utenza è anche ovvio).
    Ciao

  • Oggi leggendo i feed RSS a tema generati con Bloglines mi sono accorto che è nato un nuovo portale italiano per la raccolta delle notizie: Diggita.

  • Mozilla Firefox 2.0.0.11 Windows XP

    Eccone uno divertente: http://www.pompiNOtizie.it 🙂

    PompiNOtizie nasce come risposta anarchica ai tanti aggregatori di news presenti in rete, come OKNOtizie, ZicZac, Kipapa e simili. Chiunque abbia bazzicato uno di questi aggregatori si sarà sicuramente reso conto di quanto sia noioso con il suo buonismo a tutti i costi. PompiNOtizie è il regno del politicamente scorretto!

    Però! Che fantasia!

Leave a Reply