GMail Fetcher

Da quanto si legge qui sembra che quelli di GMail abbiano in serbo un'interessante novità per il 2007. Sarà infatti reso disponibile un nuovo servizio denominato GMail Fetcher, che permetterà di gestire fino ad altri cinque account, che prevedano accesso tramite POP3, dall'account GMail.

La notizia farà felici sopratutto quelli a cui non piace usare un client per la posta e che invece, preferiscono controllarla online, in quanto potranno averla sottomano sull'unico account GMail. Ovviamente è consigliabile filtrare la posta a seconda dell'account di provenienza onde evitare un'ammucchiata selvaggia :-P.

A dire la verità il servizio dovrebbe già essere stato attivato su alcuni account GMail (sul mio non ancora 🙁 ), se sul vostro account è attivo si dovrebbe vedere una cosa del genere in Settings -> Account:

GMail Fetcher Settings

vi consiglio di impostare la lingua inglese (US) perché alcune novità non sono immediatamente disponibili se si imposta l'italiano.

Io comunque credo che rimarrò fedele a Thunderbird 😀 !!

6 Responses to “GMail Fetcher”


  • Quoto:
    "La notizia farà felici sopratutto quelli a cui non piace usare un client per la posta e che invece, preferiscono controllarla online".

    Io sono tra costoro, mai usato Outlook o similare linux, ma vorrei capire meglio come funziona questo
    "nuovo servizio denominato GMail Fetcher, che permetterà di gestire fino ad altri cinque account, che prevedano accesso tramite POP3, dall'account GMail".

    L'unico filtro alle email che mi arrivano è "posta indesiderata", che si può convertire in "non è posta indesiderata" quando in mezzo allo spam si riconosce una mail sicura.

    Cosa accadrebbe di nuovo se installassi Gmail Fetcher o Thunderbird?

    Grazie e ciao

  • Praticamente se attivi GMail Fetcher questo ogni cinque minuti controlla se sul nuovo account c'è posta e in caso affermativo la scarica sull'account GMail.
    Per lo spam GMail ha un buon filtro antispam come del resto lo ha Thunderbird che però è un client simil Outlook che funziona sia su Windows che su Linux.
    Ciao

  • Copio e incollo da un articolo pescato sul web:
    "Resta da chiarire se anche le email presenti su altri account subiscano la medesima indicizzazione riservata ai messaggi ricevuti sull'account GMail. Resta ancora poco chiaro come tali dati indicizzati vengano utilizzati dal motore di ricerca e, soprattutto, quale destino abbiano tali informazioni nel momento in cui un utente decida di non utilizzare più il proprio account".

    In pratica io dovrei prima crearmi un account Gmail (come hai detto sopra) e poi aggiungervi il/gli Accounts da controllare ogni 5 minuti. E se poi non voglio più il servizio Gmail? Ho sempre qualcuno che mi "conserva" le email anche dopo il distacco. L'osservazione dell'articolista mi sembra pertinente.
    Che ne pensi?

  • Allora l'osservazione dell'articolista credo sia legata alla domanda ricorrente che si fanno tutti, GMail indicizza le email e poi che ci fa ?
    Google ci tiene a precisare che vengono indicizzate per uso interno dell'utente ma forse anche per statistiche sugli interessi degli utenti.
    Ora qui ci sono un sacco di opinioni, i più paranoici credono sia una pessima cosa che Google indicizzi tutto (file sul desktop, email, siti) altri come il sottoscritto pensano che per avere un servizio bisogna sempre ci sia un guadagno da parte del fornitore e dunque non mi interessa più di tanto se usano i dati per fini statistici.

    Una volta scaricate le email sono sull'account gmail, se non lo utilizzi più credo ti convenga cancellarle e potrai tornare ad usare il tuo vecchio account senza problemi.

    Anche se non specificato comunque credo si possano scaricare solo gli account che consentono l'accesso POP universale, quindi escludi pure libero, hotmail, alice e virgilio, a meno che, GMail non si inventi un programma tipo freepops .

    GMail comunque ti concede di scaricare anche le email usando un client di posta come Thunderbird, senza cancellarle dall'account (devi farlo manualmente).

    Ciao

  • La discussione mi è servita. Ho installato Thunderbird 1.5.0.9, grazie e ciao

Leave a Reply