Classifica dei cento geni viventi

Se qualcuno crede che non ci siano più i geni di una volta, beh forse non ha tutti i torti 😛 (o magari ci sono e sono quelli che stilano le classifiche ad essere degli incapaci). La rivista Daily Telegraph ha chiesto a sei esperti di creatività ed innovazione di stilare la classifica dei cento geni viventi. Di seguito riporto i primi dieci classificati:

1= Albert Hoffman (Svizzera) spacciatore 27
1= Tim Berners-Lee (Gran Bretagna) informatico 27
3 George Soros (USA) finanziere e filantropo 25
4 Matt Groening (USA) satirico 24
5= Nelson Mandela (Sud Africa) politico e diplomatico 23
5= Frederick Sanger (Gran Bretagna) biochimico 23
7= Dario Fo (Italia) scrittore 22
7= Steven Hawking Gran Bretagna) fisico 22
9= Oscar Niemeyer (Brasile) architetto 21
9= Philip Glass (USA) compositore 21
9= Grigory Perelman (Russia) matematico 21

Al primo posto, a pari merito, si piazzano Albert Hoffman (inventore dell'LSD) e Tim Berners-Lee (considerato l'inventore del Web). Chiude il podio George Soros che non ho il piacere di conoscere. Matt Groening (non lo sapevo) è il creatore dei Simpsons e occupa il quarto posto della classifica. Nelson Mandela e Frederick Sanger (due volte premio Nobel per gli studi sulle proteine) precedono l'unico italiano presente in classifica Dario Fo.

Solo al decimo posto Grigory Perelman che ha recentemente dimostrato la (ex) congettura di Poincaré¨, al dodicesimo posto Andrew Wiles che è colui che ha dimostrato il teorema di Fermat. Scorrendo la classifica si possono trovare altri personaggi più o meno noti, vale comunque la pena di soffermarsi alla posizione quarantatré:

43=Mohammed Ali (USA) pugile 10
43= Osama Bin Laden (Arabia Saudita) terrorista, 10
43= Bill Gates (USA) microsoft 10

Per par condicio c'è¨ anche Steve Wozniak che è il fondatore di Apple assieme al più famoso Steve Job.

Fonte: Daily Telegraph

9 Responses to “Classifica dei cento geni viventi”


  • Perché io non ci sono in classifica? :cool

  • Definire Albert Hoffman uno spacciatore è un po' esagerato, ha solo scoperto un metodo per sintetizzare l'LSD e in seguito i suoi effetti allucinogeno.

  • come classifica è alquanto discutibile (come tutte le classifiche), con tanti pari merito e fatta su un campione di 4000 persone. Insomma una ciofeca di classifica

  • Ottimo post, classifica davvero interessante

  • @miki64,
    anche io ci speravo :cool
    @lpalli,
    era volutamente provocatorio :-P, il Daily Telegraph riporta chimico per Hoffman e "islamista" per Bin Laden.
    Comunque, per me, un "genio" è uno che esce dagli schemi, uno che riesce ad anticipare il futuro. Nel caso di Hoffman, la sintesi di droghe sintetiche era una conseguenza naturale degli studi già fatti in campo militare e non una cosa tirata fuori dal cilindro. Secondo me, non l'avesse sintetizzata Hoffman l'avrebbe fatto qualche altro chimico in giro per il mondo.
    Ecco Poincarè, e (soprattutto) Fermat, quelli si erano due geni con la G maiuscola.
    @Sbronzo,
    sono d'accordo con te. Cosa gli inglesi possano intuire della genialità di Fo espressa in dialetto milanese è una cosa che mi sfugge. Poi se come rocker metton David Bowie 😛
    @Claudio,
    grazie 🙂
    Ciao

  • Safari 525.18 Mac OS X 10.4.11

    hoffman è un gran genio….!!

  • Mozilla Firefox 2.0.0.14 Windows XP

    Uhm, può darsi, comunque è uscito da un po’ di classifica:
    Notizia della morte di Hoffman
    Ciao

  • Mozilla Firefox 3.0.3 Windows XP

    hoffman era un genio,sicuramente,e può darsi che nessuno la avrebbe scoperta se lui non l’avesse fatto,non si può dire. sicuramente da dopo la sua scoperta,ha conosciuto il valore intriseco delle cose,e di ogni cosa. quindi a livello esperienzale albert è un genio e un eclettico omniscente. morto a 103 anni perfettamente integro mentalmente e capace di tenere conferenze: “parlando dell’amore e della fortuna che ha avuto nella sua vita per aver potuto conoscere ogni cosa”. Bin Laden, invenzione?? è veramente lui il capo finanziatore di AlQuaeda? mahh…se fosse è un genio,molto più di altri. sarebbe il sogno di molti riuscire a rivoluzionare le cose in quel modo. va beh…adesso dirò il mio pensiero che non potrà essere contraddetto,sbaragliandovi tutti e avendo ragione su titti: le persone sono induvidui,e quindi uniche,anche se la società ci vuole massificati. vi dico si può misurare un emozione? no assolutamente,le convezioni portano ad etichette inumane. bene quindi è possibile confrontare un genio dell’arte del rapporto aurico del bello,con un genio della fisica dei qunti , con un genio della letteratura?? pensate! quanto sono paralleli questi mondi,ma non si toccano mai,anche se convivono nello stesso momneto presente. scusate per il discorso,avrei voluto parlare di più e spiegare meglio, scusate ancora c’è chi è un genio,e chi no,come queste banali risposte,che si identificano in un personaggio,colore bandiera,e partito. la realtà delle cose non è che sia un credo,ma un abbandono…

  • Mozilla Firefox 3.0.3 Windows XP

    @edoardo,
    io ti ringrazio per il commento, l’ho reinserito io perchè lo avevo accidentalmente cancellato, mi scuso per questo.

    Su Hoffmann, premetto che non conosco la materia e quindi da profano non so dire se la sua scoperta fosse o meno prevista dal momento storico, insomma se i tempi erano maturi per arrivare a trovare la formula dell’LSD.
    Ti dico però, che di quei tempi, c’era la corsa alle sostanze stupefacenti, soprattutto in ambito militare a opera di quell’imbecille di Hitler e anche di giapponesi e americani, quindi la ricerca si stava muovendo verso quel tipo di sostanza, per lo meno la si cercava

    Detto questo, magari Hoffmann è davvero un gegnaccio, permettimi però di dire che se per capire la vita ha avuto bisogno dell’LSD, beh, per me proprio genio non lo è. Ci sono stati geni che non hanno avuto bisogno del dopping.

    Bin Laden è un genio, uhm, per me è un genio di sicuro, uno che riesce a prendere per il culo la gente facendogli credere cose false e riuscendo persino a convincerle di dare la vita per ideali falsi e pretestuosi, è sicuramente un genio della comunicazione e pure un imbecille.

    Insomma, questo qui era un miliardario che andava a troie tutto il giorno, aveva un sacco di soldi e non li dava di sicuro alla povera gente delle sue parti, poi ha ha litigato con Bush e ha avuto una crisi mistica! Ci sarebbe da riderci sopra se non fosse vero (e purtroppo anche tragico):

    Sono d’accordo sul fatto che tutti ci vogliano massificati ed imbecilli.
    Ciao

Leave a Reply